Venerdì 16 giugno – Mattino – Il percorso di benvenuto

Alle 10 inizia l’afflusso deipartecipanti presso l’Urban center in Piazza del Nettuno 3 dove avviene la registrazione e si ritirano i materiali della Biennale. Inizia quindi un percoroso coinvolgente e partecipato: una sala dopo l’altra, micro laboratori, percorsi attivi, stimoli, arte, lavori di gruppo per conoscersi e iniziare a costruire l’idea di prossimità che ci accompagnerà durante la Biennale. E’ anche l’occasione per avere tutte le informazioni utili per il prosieguo.


[metaslider id=7061]


Una delle sale che hanno maggiormente catturato l’attenzione dei partecipanti è stata qualla delle “Carte della prossimità“: frammenti tratti dai media che raccontano le tante esperienze di prossimità nate e crescitute in questi mesi nel nostro Paese. Se le “Carte della prossimità” ti sono piaciute, le hai trovate utili o vuoi utilizzarle per tue iniziative puoi scaricarle qui!

 

Verso le 11.45 inizia il trasferimento verso Palazzo Magnani in via Zamboni 20, a poca distanza, per l’inaugurazione della Biennale della Prossimità.